TG Regione Europa Rai3 – Domenica 4 gennaio

“[…] Il rischio è che i 44 miliardi di investimenti siano gestiti da quelle agenzie convenzionate con l’UE ma che in quelle realtà sono gestite da personale francese, ad esempio. Però il problema principale non è solo come si useranno questi soldi, ma soprattutto per quali obiettivi. L’impressione è che noi possiamo sostituirci alla Cina se allo stesso tempo siamo in grado anche di mettere qualche condizionalità nell’indirizzo che deve avere lo sviluppo, perché se i soldi finiscono solo ed esclusivamente a coloro che già hanno e la parte più povera continuerà a rimanere più povera il flusso migratorio continuerà ad esserci con molta forza”.

Per guardare il video dell’intervista clicca qui (dal minuto 22:30)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.