Rassegna 29 ottobre – 4 novembre 2018

DIGITALE

Progressi limitati nei negoziati interistituzionali sul diritto d’autore

I negoziati tra il Parlamento europeo e il Consiglio dell’UE continuano la negoziazione sulla riforma che introduce nuove eccezioni alle regole sul copyright. I colegislatori sembrano aver raggiunto un accordo sulle eccezioni per il testo e il data mining, le attività educative digitali e transfrontaliere e per il patrimonio culturale. Molte domande, tuttavia, rimangono senza risposta, come il diritto alla remunerazione obbligatoria. Il prossimo incontro interistituzionale si terrà il 26 novembre.

AMBIENTE

Inquinamento atmosferico ancora superiore ai limiti raccomandati dall’OMS

Nonostante i lenti miglioramenti verso una qualità dell’aria meno inquinata, l’inquinamento atmosferico continua a superare i limiti stabiliti dalla legislazione dell’UE e in particolare dagli orientamenti più severi dell’OMS, secondo gli ultimi dati pubblicati dalla Agenzia per l’ambiente (AEA) lunedì 29 ottobre. L’EEA “Qualità dell’aria in Europa – Rapporto 2018” si basa sui dati riportati da oltre 2.500 stazioni di monitoraggio in tutta Europa nel 2016.

MARE

Dall’UE ulteriori 300 milioni per oceani puliti, sani e sicuri

Lunedì 29 ottobre, l’Unione europea ha annunciato che assegnerà 300 milioni di euro a progetti volti a combattere l’inquinamento da materie plastiche, aumentando la sostenibilità dell’economia blu e migliorando la ricerca marina e il monitoraggio. L’UE mette sul tavolo: 100 milioni di euro per progetti di lotta all’inquinamento da materie plastiche, 82 milioni per progetti di ricerca marina e marittima, 18,4 milioni per l’economia blu europea. Inoltre, il programma di osservazione della terra “Copernico” riceverà altri 12,9 milioni di euro per la sicurezza marittima e la ricerca sui servizi ambientali costieri.

PARITÀ DEI SESSI

Il divario retributivo rimane superiore al 16% in Europa

L’Unione europea si prepara a celebrare l’Equal Pay Day il 3 novembre. La differenza di retribuzione è in media del 16,2% (rispetto al 16,7% dell’anno precedente), con variazioni significative tra gli Stati membri (25,3% in Estonia e 5,2% in Romania). Il primo vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans e i commissari Marianne Thyssen e Věra Jourová hanno condannato all’unanimità questa situazione. Diverse iniziative sul tavolo dei colegislatori per sopperire a questo problema.

SIRIA

Francia, Germania, Turchia e Russia chiedono un cessate il fuoco a Idlib

Sabato 27 ottobre, la cancelliera tedesca Angela Merkel e i presidenti di Francia Emmanuel Macron, Russia Vladimir Putin e Turchia Recep Tayyip Erdoğan hanno chiesto un cessate il fuoco sostenibile a Idlib, Siria. Nella dichiarazione che hanno pubblicato alla fine di un vertice di Istanbul dedicato alla Siria, i quattro leader hanno firmato un memorandum d’intesa sulla stabilizzazione della situazione nell’area di Idlib e hanno sottolineato “l’importanza di un cessate il fuoco duraturo”, sottolineando “la necessità di continuare la lotta contro il terrorismo”.

EP2019

Il gruppo S&D incontra i suoi candidati Spitzenkandidaten

Il gruppo S&D al Parlamento europeo ascolterà, martedì 6 novembre, i due candidati per il capo della lista (Spitzenkandidaten) del Partito dei socialisti europei (PSE) per la presidenza della Commissione europea. Lo slovacco Maroš Šefčovič e l’olandese Frans Timmermans presenteranno le loro priorità. Lo slovacco ha il sostegno di nove partiti socialdemocratici nell’UE: Cipro, Repubblica ceca, Ungheria, Lituania, Malta, Polonia (due parti), Romania e Slovacchia. L’olandese, d’altra parte, ha il supporto di 10 partiti. La nomina del candidato PES ufficiale avrà luogo il 1° dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.