Rassegna 24-30 settembre 2018

AMBIENTE

Riciclaggio, 14 Stati rischiano di fallire l’obiettivo del 2020

Secondo la relazione sull’attuazione della direttiva quadro sui rifiuti pubblicata dalla Commissione europea lunedì 24 settembre, nonostante i continui progressi e le buone prestazioni, il rispetto delle norme dell’UE in materia di gestione dei rifiuti è ben lungi dall’essere perfetta in alcuni Stati membri. Per quanto riguarda i rifiuti urbani, 14 Stati sono identificati come a rischio di perdere l’obiettivo del 2020 del 50% di riciclaggio (Bulgaria, Croazia, Cipro, Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Spagna).

EP2019

La liberale Beer è pronta per essere Spitzenkandidatin

Lunedì 24 settembre, la segretaria generale del partito liberaldemocratico tedesco, Nicola Beer, è stata scelta dai membri del suo partito FDP per chiedere di essere lo Spitzenkandidatin della famiglia politica liberale per le elezioni europee di maggio 2019. 48 anni, Beer è segretaria generale del partito dal 2013. I candidati per la leadership hanno tempo fino al 1 febbraio 2019 per farsi avanti.

IRAN

Un nuovo strumento per facilitare il commercio con Teheran

Lunedì 24 settembre, l’Alto rappresentante dell’UE per la politica estera e di sicurezza Federica Mogherini ha annunciato che i paesi dell’UE che sono membri dell’accordo nucleare iraniano istituiranno uno strumento speciale per aiutare le società europee firmatarie dell’accordo a fare affari in Iran nonostante le sanzioni statunitensi. Gli stati UE istituiranno un’entità legale per facilitare transazioni finanziarie legittime con l’Iran e questo consentirà alle compagnie europee di continuare gli scambi con l’Iran, in conformità con la legge dell’Unione europea.

AFRICA

UA, UE e ONU insieme per affrontare le sfide globali

A margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, domenica 23 settembre il presidente della Commissione dell’Unione africana (UA) Moussa Faki Mahamat, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, l’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e Politica di sicurezza Federica Mogherini e il segretario generale delle Nazioni Unite (ONU) António Guterres hanno riaffermato la loro determinazione a cooperare più strettamente per affrontare insieme le sfide globali, in particolare la pace e la sicurezza. L’intenzione è intensificare il coordinamento e la cooperazione a livello politico, economico e operativo.

AFFARI SOCIALI

Sindacati europei e canadesi: “Rafforziamo la dimensione sociale del CETA”

In occasione del primo anniversario dell’attuazione del CETA (l’accordo di libero scambio tra l’UE e il Canada), il Canadian Labour Congress (CLC) e la Confederazione europea dei sindacati (CES) hanno invitato la commissaria europea Cecilia Malmström e il ministro del commercio canadese Jim Carr a rafforzare l’applicabilità delle disposizioni sui diritti dei lavoratori del CETA. I sindacati vogliono l’attuazione dello “Strumento interpretativo comune” che è stato adottato contemporaneamente al CETA. Si prevedeva infatti un rapido esame dell’accordo commerciale stesso, che ancora non ha avuto luogo.

NAZIONI UNITE

Tusk chiede impegno nella riforma delle missioni di pace

Martedì 25 settembre, il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha chiesto l’adozione delle misure proposte dal Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres sulla riforma delle operazioni di mantenimento della pace. Guterres ha lanciato l’Action for Peacekeeping (A4P) al fine di rinnovare l’impegno politico reciproco per queste operazioni attraverso lo sviluppo di una serie di principi e impegni concordati di comune accordo al fine di creare operazioni di mantenimento della pace adeguate al futuro, l’obiettivo è raggiungere un accordo ufficiale entro la fine del 2018.

COMMERCIO

UE, USA e Giappone insieme per riformare l’OMC

Martedì 25 settembre, la commissaria europea al commercio Cecilia Malmström e le sue controparti statunitensi e giapponesi, Robert E. Lighthizer e Hiroshige Sekō, hanno diffuso una dichiarazione congiunta che menziona elementi chiave per la modernizzazione dell’OMC. I tre partner commerciali hanno sottolineato la necessità di migliorare l’efficacia delle norme esistenti e di lavorare su nuove regole nel campo delle sovvenzioni industriali e delle imprese statali, compresa la ricerca di modi per sanzionare i paesi che si dimenticano deliberatamente di notificare tali sussidi.

SIRIA

Mogherini annuncia la terza conferenza sulla Siria a fine marzo

Mercoledì 26 settembre, l’Alto rappresentante dell’UE per la politica estera e di sicurezza Federica Mogherini ha annunciato l’intenzione dell’UE di ospitare la terza conferenza di Bruxelles sul futuro della Siria e della regione nell’ultima settimana di marzo del prossimo anno. Mogherini ha aggiunto che la conferenza si spera sarà maggiormente incentrata sul sostegno politico per accompagnare i negoziati di pace e ha detto che sarà anche l’occasione per portare la società civile siriana sotto i riflettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.