Questa settimana in Europa

plenaria strasburgoIl budget europeo per il periodo 2014-2020 torno all’ordine del giorno. I deputati voteranno anche le nuove regole di politica economica e la posizione del PE rispetto alla politica agricola comune (PAC). Il presidente israeliano Shimon Peres sarà presente in Parlamento martedì. Al voto anche tre relazioni in favore dei diritti delle donne.

L’accordo concluso dal Consiglio dell’UE sul budget europeo 2014-2020 non soddisfa le richieste del PE. I deputati si confronteranno per trovare una risposta comune e voteranno mercoledì una risoluzione che determinerà la posizione del PE durante le negoziazioni con gli Stati membri.

La disciplina e la sorveglianza di bilancio, anche chiamate la two packs, saranno votate martedì. L’obiettivo? Rinforzare il controllo della Commissione europea sui budget degli Stati membri garantendo un processo democratico.

La riforma della politica agricola comune deve entrare in vigore nel 2014 e sarà al centro del dibattito di martedì pomeriggio. Passerà al voto mercoledì. Le negoziazioni con gli Stati membri inizieranno a fine mese.

I tagli ai bilanci e alla spesa sociale dovuti alla crisi colpiscono le donne più degli uomini e devono essere compensati da investimenti nella formazione professionale e nell’imprenditoria femminile, secondo quanto si propone in uno dei tre progetti di risoluzione sui diritti delle donne che saranno votati martedì. Gli altri due riguardano la lotta contro gli stereotipi di genere e la tutela dei diritti delle donne in Africa del Nord.

I deputati dovrebbero chiedere martedì un aggiornamento delle attuali norme europee in materia di lotta contro il razzismo e la xenofobia e invitare gli Stati membri a porre fine ai 5 anni di stallo su una proposta di direttiva contro la discriminazione.

L’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari internazionali e la politica di sicurezza, Catherine Ashton, si rivolgerà ai deputati mercoledì per confrontarsi sulla situazione in Siria, Egitto, Mali e Ucraina. Verranno evocati i temi della minaccia nucleare e dei diritti umani in Corea del Nord.

Mercoledì i deputati prepareranno anche il vertice europeo: il presidente Martin Schulz interverrà il 14 marzo durante il Consiglio europeo a Bruxelles.

Per saperne di più scarica il bollettino della plenaria a Bruxelles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *