Nuovo codice penale in Brunei: ritirare le leggi che puniscono le persone LGBTI

29/03/2019

http://www.europarl.europa.eu/news/en/press-room/20190329IPR33805/press-statement-by-ep-subcommittee-on-human-rights-chair-antonio-panzeri

 

In seguito al recente annuncio da parte del governo del Brunei di un nuovo codice penale che punisce le persone LGBTI con la morte per lapidazione e il furto con l’amputazione, l’onorevole Panzeri ha dichiarato:

“Chiedo al governo del Brunei di ritirare le leggi che puniscono le persone LGBTI con la flagellazione e la lapidazione e di ricondurre il suo codice penale al pieno rispetto degli obblighi universali in materia di diritti umani.

L’orientamento sessuale e l’identità di genere sono in sostanza scelte individuali, che non dovrebbero in nessun caso essere soggette a punizioni, codificazioni legali o pratiche discriminatorie.

Il Parlamento europeo e la sua Sottocommissione per i diritti umani sono fermamente impegnati per l’abolizione universale della pena di morte, della tortura e di altre pene crudeli, inumane o degradanti e rinnovano il loro sostegno ai difensori dei diritti umani impegnati nella promozione dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali, transgender e Intersex (LGBTI)”.