La delegazione degli eurodeputati sostiene gli sforzi ambiziosi del Segretario generale Guterres per una ONU più forte

La delegazione del Parlamento europeo guidata da AFET e DROI, presiedute da David McAllister e Pierantonio Panzeri, si è incontrata martedì 31 ottobre, a New York, con il Segretario generale dell’ONU, António Guterres.

La delegazione dei deputati ha ribadito il ruolo chiave dell’ONU nella promozione di un efficace multilateralismo e nella tutela delle regole e dei valori universali. L’UE supporta attivamente il processo di riforma delle Nazioni Unite che si concentra su tre pilastri: l’architettura della pace e della sicurezza, il sistema di sviluppo e la gestione delle Nazioni Unite. Le riforme accresceranno la responsabilità e la trasparenza dell’utilizzo del bilancio delle Nazioni Unite, in modo da servire e proteggere in modo migliore.

I deputati hanno sottolineato la necessità di un forte partenariato UE-ONU e l’esigenza di unire le forze per lavorare su priorità comuni, soprattutto in questo periodo in cui il multilateralismo è spesso messo in discussione. È stata evidenziata inoltre l’importanza del soft power nelle mani degli Stati membri dell’UE che funge da motore nell’ambito delle Nazioni Unite.

I diritti umani sono stati un tema ricorrente in tutte le riunioni affrontando le sfide globali: cambiamenti climatici, crisi economiche, minacce alla sicurezza e flussi migratori in aumento. Le discussioni si sono incentrate sulle responsabilità delle Nazioni Unite nel prevenire e rispondere a gravi violazioni dei diritti umani e del diritto umanitario, sul ruolo chiave dei diritti umani nella costruzione della pace e nel suo mantenimento e, più in generale, sul processo di riforma delle Nazioni Unite e sulla necessità di valorizzare i diritti umani. Il presidente della Sottocommissione per i diritti dell’uomo del Parlamento europeo Pierantonio Panzeri ha invocato la necessità di un ulteriore rafforzamento della cooperazione tra il Parlamento e l’Ufficio dell’Alto commissario per i diritti umani a Ginevra.

Si sono svolte riunioni riguardanti questioni specifiche per i diritti umani, tra cui quella sulla responsabilità di proteggere con l’Assistente Segretario generale e Consigliere speciale al Segretario generale delle Nazioni Unite, Ivan Simonovic, sulle situazioni attuali in Yemen, Siria, Iraq, Myanmar e quella con il presidente della terza commissione, Einar Gunnarsson, sullo spazio di restringimento della società civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *