La delegazione degli eurodeputati sostiene gli sforzi ambiziosi del Segretario generale Guterres per una ONU più forte

La delegazione del Parlamento europeo guidata da AFET e DROI, presiedute da David McAllister e Pierantonio Panzeri, si è incontrata martedì 31 ottobre, a New York, con il Segretario generale dell’ONU, António Guterres.

La delegazione dei deputati ha ribadito il ruolo chiave dell’ONU nella promozione di un efficace multilateralismo e nella tutela delle regole e dei valori universali. L’UE supporta attivamente il processo di riforma delle Nazioni Unite che si concentra su tre pilastri: l’architettura della pace e della sicurezza, il sistema di sviluppo e la gestione delle Nazioni Unite. Le riforme accresceranno la responsabilità e la trasparenza dell’utilizzo del bilancio delle Nazioni Unite, in modo da servire e proteggere in modo migliore.

I deputati hanno sottolineato la necessità di un forte partenariato UE-ONU e l’esigenza di unire le forze per lavorare su priorità comuni, soprattutto in questo periodo in cui il multilateralismo è spesso messo in discussione. È stata evidenziata inoltre l’importanza del soft power nelle mani degli Stati membri dell’UE che funge da motore nell’ambito delle Nazioni Unite.

I diritti umani sono stati un tema ricorrente in tutte le riunioni affrontando le sfide globali: cambiamenti climatici, crisi economiche, minacce alla sicurezza e flussi migratori in aumento. Le discussioni si sono incentrate sulle responsabilità delle Nazioni Unite nel prevenire e rispondere a gravi violazioni dei diritti umani e del diritto umanitario, sul ruolo chiave dei diritti umani nella costruzione della pace e nel suo mantenimento e, più in generale, sul processo di riforma delle Nazioni Unite e sulla necessità di valorizzare i diritti umani. Il presidente della Sottocommissione per i diritti dell’uomo del Parlamento europeo Pierantonio Panzeri ha invocato la necessità di un ulteriore rafforzamento della cooperazione tra il Parlamento e l’Ufficio dell’Alto commissario per i diritti umani a Ginevra.

Si sono svolte riunioni riguardanti questioni specifiche per i diritti umani, tra cui quella sulla responsabilità di proteggere con l’Assistente Segretario generale e Consigliere speciale al Segretario generale delle Nazioni Unite, Ivan Simonovic, sulle situazioni attuali in Yemen, Siria, Iraq, Myanmar e quella con il presidente della terza commissione, Einar Gunnarsson, sullo spazio di restringimento della società civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.