INTERVISTA – Libia, Panzeri: “Europa porti Italia e Francia al tavolo”

“Conferenza di Roma per trovare soluzione unitaria”

POLITICA (Bruxelles). “Si sta combattendo a Tripoli e nei dintorni; ci sono molti morti e feriti e c’è un tentativo di sconfiggere il Governo riconosciuto di Al Sarraj: è un’offensiva preoccupante per sovvertire l’ordine delle cose. E’ necessario intervenire e fare in modo che l’Unione mandi un messaggio per riportare alla calma la situazione e poi che agisca con il governo italiano e francese perché si possa trovare una soluzione per il futuro: non mi pare che allo stato attuale ci siano le condizioni per giungere alle elezioni entro dicembre. In questo senso, bisogna usare la conferenza prevista per fine settembre a Roma per fare in modo che in quella sede tutti i soggetti trovino una via di marcia che sia la più unitaria possibile. La Libia non è un porto sicuro: chi ritiene questo è su una posizione sbagliatissima”. Così l’eurodeputato del gruppo S&D, Antonio Panzeri, presidente della Sottocommissione per i Diritti Umani e relatore permanente sulla Libia per il Parlamento europeo, sugli ultimi avvenimenti in Libia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.