I difensori dei diritti umani sono una ricchezza, tuteliamoli

Abbiamo una grande ricchezza nel mondo rappresentata dai difensori dei diritti umani: tuteliamo e difendiamo questa ricchezza.

Questo è stato l’appello lanciato in occasione della due giorni di conferenze organizzata il 4 e 5 giugno a Bruxelles per il trentesimo anniversario del Premio Sacharov, assegnato ogni anno dal Parlamento europeo agli attivisti per i diritti umani in tutto il mondo.

Il Parlamento europeo può essere orgoglioso del Premio Sacharov. In 30 anni della sua esistenza, è diventato uno dei più importanti premi per i diritti umani, non solo in Europa ma anche nel mondo. Questo premio è uno degli strumenti più visibili nella nostra lotta per la libertà di pensiero e la democrazia in tutto il mondo. Tra i suoi vincitori ci sono personalità come Nelson Mandela, Malala Yousafzai, Raif Badawi o Nasrin Sotoudeh e molti altri che hanno dedicato la vita per difendere le nostre libertà fondamentali e la nostra dignità umana.

Premiandoli con il Premio Sakharov, il Parlamento europeo ha riconosciuto non solo il loro impegno incrollabile e le azioni coraggiose, ma è anche stato in grado di portare alla luce atrocità, come l’uso dello stupro come arma di guerra, e di promuovere azioni come l’educazione delle ragazze come strumento per potenziare tutte le donne.

Molti dei vincitori del Premio Sacharov hanno partecipato alla conferenza che si è tenuta al Parlamento europeo, ma il pensiero è andato anche a quei vincitori che non hanno potuto essere presenti, coloro che sono morti e coloro che sono privati della loro libertà. Abbiamo quindi ribadito il nostro appello per liberare Raif Badawi e Hu Jia.

Il trentesimo anniversario del Premio Sacharov coincide con il ventesimo anniversario della dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani. Ciò dovrebbe aiutare a porre l’accento sul coinvolgimento dei difensori dei diritti umani, una priorità condivisa UE-ONU.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *