Dichiarazione sul rapporto ONU sull’assassinio di Jamal Khashoggi

1 luglio 2019

http://www.europarl.europa.eu/news/en/press-room/20190701IPR55604/statement-by-droi-chair-on-the-un-report-on-jamal-khashoggi-s-assassination

In seguito al recente rilascio del relatore speciale delle Nazioni Unite sulla relazione stragiudiziale, sommaria e arbitraria, Antonio Panzeri, presidente della sottocommissione per i Diritti umani, ha dichiarato:


“La relazione di Agnes Callamard rappresenta un importante passo avanti nella lotta contro l’impunità in Arabia Saudita. Come sottolinea il rapporto, vi sono numerose prove che il giornalista saudita Jamal Khashoggi è stato vittima di un’esecuzione deliberata e premeditata per la quale lo Stato dell’Arabia Saudita è responsabile.
Accolgo con favore le conclusioni del relatore speciale dell’ONU Callamard sull’uccisione di Khashoggi e la sua pretesa di un’inchiesta penale internazionale di un follow-up sul caso.
Prevenire le uccisioni di altri giornalisti e difensori dei diritti umani in tutto il mondo richiede che la comunità internazionale adotti misure forti per affrontare la responsabilità e porre fine all’impunità. Questo deve essere un obiettivo comune, che può essere raggiunto solo sulla base di uno sforzo comune”.

Background
Il giornalista saudita Jamal Khashoggi, 59 anni, è stato ucciso dopo essere entrato nel consolato saudita a Istanbul il 2 ottobre scorso. Era considerato una delle voci più importanti del Medio Oriente per il suo giornalismo all’interno della regione.