Home » Scritti » Articoli

Articoli

Ebrei ei Palestinesi si fanno la guerra nei libri di scuola

I libri di scuola sono un elemento importante per educare le nuove generazioni; proprio per questo in alcuni casi possono anche diventare terreno di scontro ed essere utilizzati per rivendicare la propria identità nazionale o i propri diritti storici. Questo tipo di dinamica è evidente più che altrove nei rapporti fra Israele e Palestina: da tempo ogni parte accusa l’altra ...

Leggi tutto »

Da oggi Ankara torna a far parte del Medioriente

bandieraturchia

Recep Tayyip Erdogan sembra aver vinto la sua scommessa. Il referendum costituzionale ha sancito il consenso della popolazione turca al piano di accentramento di poteri dell’attuale presidente. Certo, non si tratta di un plebiscito: la differenza fra chi ha votato sì e chi si è opposto alla proposta di riforma è ristretta, e i partiti contrari al progetto politico di ...

Leggi tutto »

Quel clima di impunità che spaventa

L’ISIS non ha tardato a rivendicare l’attentato che, in Egitto, ha colpito la minoranza religiosa copta che stava celebrando la domenica delle Palme. A essere prese di mira, due chiese nelle località di Tanta e Alessandria. Le vittime sono una quarantina, molti di più i feriti. I copti egiziani sono la più ampia minoranza del Paese: costituiscono infatti il 10% ...

Leggi tutto »

Quei profughi siriani accolti in Turchia e trattati da schiavi

Dopo sei anni di guerra, il bilancio per la popolazione siriana è drammatico: dei 22 milioni di abitanti, la metà ha dovuto abbandonare le proprie case. Secondo un’analisi dell’UNHCR, l’Agenzia ONU dei rifugiati, oltre sei milioni di rifugiati si trovano ancora all’interno del Paese; un milione e duecentomila persone hanno raggiunto l’Europa, dove una parte consistente (quasi 300 000 persone) ...

Leggi tutto »

In Africa il vero problema è l’accesso all’acqua

terra

In occasione della giornata mondiale sull’Acqua, le Nazioni Unite hanno lanciato un allarme: a causa dei cambiamenti climatici, uniti all’azione dell’uomo, entro il 2040 potrebbero esserci 600 milioni di bambini senza accesso all’acqua potabile. Questa scarsità colpirà soprattutto i Paesi che, da tempo, soffrono per condizioni di siccità alle quali si aggiungono conflitti e guerre: Etiopia, Nigeria, Sud Sudan, Somalia, ...

Leggi tutto »

L’Egitto di Al Sisi non è l’Egitto che si aspettavano i tanti cittadini di Piazza Tahir

L’Egitto di Al Sisi non è, probabilmente, l’Egitto che si aspettavano i tanti cittadini che avevano animato pieni di speranza Piazza Tahir. La scarcerazione di Hosni Mubarak rappresenta un simbolico sigillo per l’epoca di grandi aspettative e richieste di libertà che pare essersi ormai chiusa definitivamente per il popolo egiziano. L’ormai anziano ex leader, che aveva governato l’Egitto col pugno ...

Leggi tutto »

Si torna a parlare di carestia in Africa

Dopo diversi anni in cui questo termine non veniva usato, si torna a parlare di carestia in Africa. Fra i Paesi colpiti anche la Somalia, dove in quarantotto ore sono morte di fame un centinaio di persone. A dichiarare la calamità sono statele Nazioni Unite, che hanno evidenziato lo stesso rischio anche in Nigeria, Yemen e Sud Sudan. Lo stato ...

Leggi tutto »

Libia, l’unica soluzione è l’accordo con tutti come vuole il Cremlino

A poche settimane dalla firma dell’accordo fra il Governo italiano e quello libico di Serraj sulla gestione migratoria, arrivano cattive notizie dall’area di Al Sidra e Ras Lanuf. Le milizie jihadiste di Bengasi hanno avuto la meglio sulle forze del generale Khalifa Haftar, uomo forte del governo di Tobruk, conquistando due porti strategici per la lavorazione e il commercio di ...

Leggi tutto »

Congo in pericolo: la guerra civile sempre più vicina

Etienne Tshisekedi, storico rivale della dinastia dei Kabila in Congo, è morto in esilio. Con lui viene meno una figura autorevole che aveva cercato di affrontare gli oppositori politici – prima Mobutu, poi i due Kabila – con metodi pacifici. Il leader lascia soli coloro che oggi vorrebbero una transizione senza spargimenti di sangue nel Paese. Il secondo mandato di ...

Leggi tutto »

Solidarity Cities: una risposta ai processi migratori arriva dalle città

Nell’immaginario collettivo, le città sono i luoghi nei quali i processi migratori assumono una maggiore rilevanza. Molti pensano che nei piccoli centri la densità dei rapporti umani possa facilitare, entro certi limiti, l’integrazione di chi arriva da fuori. In effetti, in diversi casi gli immigrati e i rifugiati sono riusciti a far parte della comunità, grazie anche al lavoro di ...

Leggi tutto »

La riforma su immigrazione e asilo è stata approvata, ma potrebbe scontentare un po’ tutti

La riforma su immigrazione e asilo, da molti attesa, è stata approvata.   I punti principali del decreto legge a firma Minniti riguardano la velocizzazione dei tempi per l’esame delle domande di asilo, la creazione di nuovi Centri Permanenti per il rimpatrio e la possibilità, da parte delle persone in attesa di un riscontro della propria richiesta, di svolgere lavori ...

Leggi tutto »

L’Unione Africana cambia rotta contro i jihadisti

L’Unione Africana ha un nuovo leader: Moussa Faki Mahamat, già Primo Ministro e Ministro degli Esteri del Ciad. Mahamat è stato eletto Presidente della Commissione durante il ventottesimo summit dell’Unione Africana, che si è svolto ad Addis Abeba. L’incontro sarà ricordato anche per la storica riammissione del Marocco: il Paese aveva abbandonato l’UA nel 1984, a seguito del riconoscimento della ...

Leggi tutto »

La risposta europea all’immigrazione non può essere quella americana

Di certo non si può rimproverare a Donald Trump di perdere tempo. A pochi giorni dall’insediamento ufficiale alla Casa Bianca, il nuovo Presidente ha già fatto parlare di sé adottando rapidamente una serie di misure contro l’immigrazione. Con la firma di ordini esecutivi Trump ha ottenuto controlli più severi con l’obiettivo di impedire l’ingresso dei terroristi islamici sul suolo americano. ...

Leggi tutto »

Profughi ed esuli dai quattro angoli del Pianeta

Trasformare i profughi e i rifugiati in una risorsa politica: è questa la provocazione lanciata da Alexander Betts, direttore del Refugees Studies Centre alla prestigiosa Università di Oxford. Si è già parlato, in passato, del versante economico e demografico: secondo i dati raccolti l’età media dei migranti è circa la metà rispetto a quella dei cittadini europei. E, a differenza ...

Leggi tutto »

Il nostro futuro dipende dal Mediterraneo

Il 15 gennaio era la giornata internazionale del Migrante e del Rifugiato. In  occasione di questa ricorrenza la Chiesa Cattolica e Papa Francesco hanno scelto il tema dei minori non accompagnati, un argomento di grande attualità visto che sono sempre di più i ragazzi ad arrivare sulle nostre coste. “Abbiamo la speranza che le cose possono ancora cambiare”, ha detto ...

Leggi tutto »