Home » Scritti

Scritti

L’Egitto di Al Sisi non è l’Egitto che si aspettavano i tanti cittadini di Piazza Tahir

L’Egitto di Al Sisi non è, probabilmente, l’Egitto che si aspettavano i tanti cittadini che avevano animato pieni di speranza Piazza Tahir. La scarcerazione di Hosni Mubarak rappresenta un simbolico sigillo per l’epoca di grandi aspettative e richieste di libertà che pare essersi ormai chiusa definitivamente per il popolo egiziano. L’ormai anziano ex leader, che aveva governato l’Egitto col pugno ...

Leggi tutto »

Si torna a parlare di carestia in Africa

Dopo diversi anni in cui questo termine non veniva usato, si torna a parlare di carestia in Africa. Fra i Paesi colpiti anche la Somalia, dove in quarantotto ore sono morte di fame un centinaio di persone. A dichiarare la calamità sono statele Nazioni Unite, che hanno evidenziato lo stesso rischio anche in Nigeria, Yemen e Sud Sudan. Lo stato ...

Leggi tutto »

Libia, l’unica soluzione è l’accordo con tutti come vuole il Cremlino

A poche settimane dalla firma dell’accordo fra il Governo italiano e quello libico di Serraj sulla gestione migratoria, arrivano cattive notizie dall’area di Al Sidra e Ras Lanuf. Le milizie jihadiste di Bengasi hanno avuto la meglio sulle forze del generale Khalifa Haftar, uomo forte del governo di Tobruk, conquistando due porti strategici per la lavorazione e il commercio di ...

Leggi tutto »

Congo in pericolo: la guerra civile sempre più vicina

Etienne Tshisekedi, storico rivale della dinastia dei Kabila in Congo, è morto in esilio. Con lui viene meno una figura autorevole che aveva cercato di affrontare gli oppositori politici – prima Mobutu, poi i due Kabila – con metodi pacifici. Il leader lascia soli coloro che oggi vorrebbero una transizione senza spargimenti di sangue nel Paese. Il secondo mandato di ...

Leggi tutto »

Solidarity Cities: una risposta ai processi migratori arriva dalle città

Nell’immaginario collettivo, le città sono i luoghi nei quali i processi migratori assumono una maggiore rilevanza. Molti pensano che nei piccoli centri la densità dei rapporti umani possa facilitare, entro certi limiti, l’integrazione di chi arriva da fuori. In effetti, in diversi casi gli immigrati e i rifugiati sono riusciti a far parte della comunità, grazie anche al lavoro di ...

Leggi tutto »

Editoriale Newsletter di Febbraio

SULLA SITUAZIONE IN CISGIORDANIA ED IN PARTICOLARE Gli INSEDIAMENTI ISRAELIANI Con l’approvazione della “legge sulla regolarizzazione” da parte della Knesset pochi giorni fa, Israele ha superato un limite che non aveva mai oltrepassato. Tale legge, infatti, non soltanto viola il diritto internazionale umanitario e il diritto internazionale, ma la stessa giurisprudenza israeliana e compromette definitivamente la possibilità di una soluzione ...

Leggi tutto »

La riforma su immigrazione e asilo è stata approvata, ma potrebbe scontentare un po’ tutti

La riforma su immigrazione e asilo, da molti attesa, è stata approvata.   I punti principali del decreto legge a firma Minniti riguardano la velocizzazione dei tempi per l’esame delle domande di asilo, la creazione di nuovi Centri Permanenti per il rimpatrio e la possibilità, da parte delle persone in attesa di un riscontro della propria richiesta, di svolgere lavori ...

Leggi tutto »

L’Unione Africana cambia rotta contro i jihadisti

L’Unione Africana ha un nuovo leader: Moussa Faki Mahamat, già Primo Ministro e Ministro degli Esteri del Ciad. Mahamat è stato eletto Presidente della Commissione durante il ventottesimo summit dell’Unione Africana, che si è svolto ad Addis Abeba. L’incontro sarà ricordato anche per la storica riammissione del Marocco: il Paese aveva abbandonato l’UA nel 1984, a seguito del riconoscimento della ...

Leggi tutto »

La risposta europea all’immigrazione non può essere quella americana

Di certo non si può rimproverare a Donald Trump di perdere tempo. A pochi giorni dall’insediamento ufficiale alla Casa Bianca, il nuovo Presidente ha già fatto parlare di sé adottando rapidamente una serie di misure contro l’immigrazione. Con la firma di ordini esecutivi Trump ha ottenuto controlli più severi con l’obiettivo di impedire l’ingresso dei terroristi islamici sul suolo americano. ...

Leggi tutto »

Profughi ed esuli dai quattro angoli del Pianeta

Trasformare i profughi e i rifugiati in una risorsa politica: è questa la provocazione lanciata da Alexander Betts, direttore del Refugees Studies Centre alla prestigiosa Università di Oxford. Si è già parlato, in passato, del versante economico e demografico: secondo i dati raccolti l’età media dei migranti è circa la metà rispetto a quella dei cittadini europei. E, a differenza ...

Leggi tutto »

Editoriale newsletter Gennaio 2017

In questa sessione di Plenaria siamo stati chiamati a votare per il Presidente del Parlamento Europeo, voto che si è concluso con la vittoria di Antonio Tajani con 351 voti nel ballottaggio con Gianni Pittella che si è fermato invece a 282 voti. Personalmente, dobbiamo augurarci che Antonio Tajani faccia bene per il Parlamento e per l’Europa. Noi abbiamo messo ...

Leggi tutto »

Il nostro futuro dipende dal Mediterraneo

Il 15 gennaio era la giornata internazionale del Migrante e del Rifugiato. In  occasione di questa ricorrenza la Chiesa Cattolica e Papa Francesco hanno scelto il tema dei minori non accompagnati, un argomento di grande attualità visto che sono sempre di più i ragazzi ad arrivare sulle nostre coste. “Abbiamo la speranza che le cose possono ancora cambiare”, ha detto ...

Leggi tutto »

Per blindare il Mediterraneo dobbiamo trattare con Putin

La settimana appena iniziata potrebbe rivelarsi decisiva per il futuro della gestione migratoria nel nostro Paese. Il ministro dell’Interno Marco Minniti ha infatti annunciato che si recherà a Tripoli alla ricerca di un accordo con il governo di accordo nazionale libico, guidato da Al Serraj. L’oggetto dell’incontro è discutere un accordo per bloccare le partenze dei migranti dalle coste libiche ...

Leggi tutto »

L’Europa non deve più calpestare la nostra diginità

terra

Una persona su otto sul pianeta non ha accesso a forniture adeguate di acqua potabile. A rivelarlo un rapporto di Oxfam International, organizzazione non governativa che si occupa di cooperazione internazionale e interventi in emergenze. Ma con il cambiamento climatico e l’aumento dei conflitti, purtroppo, anche le emergenze sembrano destinate a crescere. Il numero di catastrofi naturali legate al clima ...

Leggi tutto »

Corsa alla cittadinanza italiana per potersi muovere in Schengen

Ottenere un permesso di soggiorno di lungo periodo è una sfida difficile per gli immigrati. I tempi sono lunghi e gli adempimenti numerosi: dal test di lingua italiana al rilascio dell’idoneità abitativa da parte del Comune di residenza. Ma laddove la legge pone dei limiti, si sa, entra in campo la capacità di trovare strade più facilmente percorribili. E paradossalmente ...

Leggi tutto »