Categoria: Notizie in primo piano

Come funziona bene l’ufficio stampa del Califfo Al Baghdadi

In Francia durante lo scorso fine settimana hanno avuto luogo numerose manifestazioni contro il terrorismo. Il Paese, sotto choc dopo l’assassinio dell’escursionista Hervé Gourdel, ha cercato di reagire all’orrore scendendo in piazza. Per la comunità musulmana è stata anche l’occasione per dissociarsi da quella che viene considerata una visione pericolosamente distorta dell’Islam. “Siamo tutti sporchi…

La Turchia fra paura dei curdi e intrallazzi con il Califfato

L’offensiva contro il califfato islamico è ufficialmente iniziata: dopo gli Stati Uniti, anche la Francia ha dato il via alle operazioni militari, bombardando un deposito logistico nel nord est dell’Iraq. Nonostante l’ampiezza della coalizione guidata da Obama, sconfiggere l’IS potrebbe essere più complicato del previsto. Il nuovo Stato, infatti, può contare su cospicue risorse economiche…

Editoriale settembre 2014

Nel corso della prima Plenaria del Parlamento Europeo dopo la parentesi estiva si è tenuto un evento storico: martedì l’Accordo di Associazione fra Europa e Ucraina è stato ratificato contemporaneamente a Strasburgo e Kiev. La situazione di tensione fra Ucraina e Russia sembra essere leggermente migliorata negli ultimi giorni. Mosca ha infatti apprezzato la concessione…

Il difficile ritorno a scuola dei bambini palestinesi

Ieri i bambini e i ragazzi di Gaza sono tornati sui banchi di scuola. A dire il vero le lezioni sarebbero dovute ricominciare il 24 agosto, ma durante il conflitto molte scuole sono state adibite a ricoveri di fortuna per le famiglie in fuga. L’agenzia ONU per i rifugiati palestinesi (UNRWA) ha infatti accolto negli…

Allarme negli Usa. Al Shabaab vuole vendicarsi

al quaeda_nigeria

Negli ultimi mesi gli occhi di tutti sono stati puntati sulla minaccia rappresentata dallo Stato Islamico guidato da Al Baghdadi. Ma occorre prestare attenzione: la guerra al radicalismo non si gioca solamente fra il Tigri e l’Eufrate. Il fenomeno di gruppi armati che si ispirano a una visione dell’Islam radicale e violenta ha preso piede…

Terrorismo e immigrazione: nodi della politica estera europea

L’estate che volge al termine sarà senza dubbio ricordata per le tante questioni di politica internazionale che si sono susseguite negli ultimi mesi. L’Italia ha dovuto puntare il proprio sguardo sul Mediterraneo, confine sempre più poroso che separa l’Europa dal caos che imperversa più a sud. Le guerre che insanguinano il continente africano e il…

Rep. Centrafricana. La pace non basta serve l’aiuto dell’UE

Uno spiraglio di pace sembra finalmente aprirsi per la Repubblica Centrafricana. Qualche giorno fa la coalizione musulmana Seleka e le milizie cristiane Anti-Balaka hanno finalmente firmato un accordo sulla cessazione delle ostilità, ponendo fine a un conflitto che ha messo a ferro e fuoco lo stato africano dal marzo 2013. Uccisioni indiscriminate, migrazioni forzate ed…

Nell’indifferenza nasce il califfato che caccia i cristiani

L’istituzione di uno Stato islamico nei territori conquistati dalle milizie del califfo Abu Bakr al Baghdadi, già leader dell’Isis, ha portato aspre conseguenze per le comunità cristiane che abitano in queste zone. Pochi giorni fa a Mosul è comparso uno stringato comunicato che invitava i cristiani a scegliere fra tre alternative: convertirsi, sottomettersi alla tassa…

Al Baghdadi vuole rottamare Al Qaeda

La figura di Abu Bakr al-Baghdadi è sempre stata ammantata di mistero. Sul conto del leader dell’ISIS, da alcuni ritenuto il vero erede di Osama Bin Laden, non si hanno molte informazioni. Nato probabilmente a Samarra, a Nord di Baghdad, officiava in una moschea della capitale quando gli americani entrarono in Iraq. Gli anni di…