Home » Media & Comunicazione » Interventi

Interventi

Egitto, Panzeri: “Primavera sospesa, UE faccia sentire il suo peso”

“La primavera egiziana è sospesa. L’esercito al potere in Egitto, anche se applaudito da piazza Tahrir, non è una buona cosa. Sono preoccupato per gli sviluppi futuri e per la tensione che, inevitabilmente, continuerà a salire nel Paese”. Lo afferma l’eurodeputato del Pd, Antonio Panzeri, presidente della Delegazione Maghreb del Parlamento europeo. “Ora è indispensabile – aggiunge Panzeri – un ...

Leggi tutto »

Intervento sulla situazione in Kosovo

Strasburgo, 17 aprile 2013 Presidente, considero quello svolto dall’onorevole Lunacek un buon lavoro, un lavoro realizzato in una fase complicata di cambiamento nei Balcani e che procede, seppure con gradualità, positivamente. E’ del tutto evidente che le sfide che stanno dinnanzi al Kosovo e all’Unione Europea sono molteplici. Ne sottolineo tre. La prima riguarda il miglioramento e lo sviluppo del ...

Leggi tutto »

Martin Schulz a Milano a sostegno della campagna elettorale

Martin Schulz, Presidente del Parlamento Europeo e già Presidente del Gruppo Parlamentare S&D, si è recato a Milano per offrire il suo supporto alla campagna elettorale regionale e nazionale.Il Presidente, la cui visita è stata organizzata dai Parlamentari Europei Antonio Panzeri e Patrizia Toia, ha iniziato la giornata incontrando il candidato alla presidenza della Regione Lombardia, Umberto Ambrosoli. Il secondo appuntamento ...

Leggi tutto »

Panzeri: omicidio Belaid fatto grave

600px-chokri belaid

“L’assassinio di Chokri Belaid, leader del principale partito di opposizione laica, è un fatto grave”. Lo ha dichiarato Antonio Panzeri, Presidente della delegazione per le relazioni con i paesi del Maghreb al Parlamento europeo. “Il suo impegno – ha aggiunto Panzeri – per la coalizione democratica, laica e progressista in nome degli ideali e dei valori della rivoluzione dei gelsomini, ne ha fatto un ...

Leggi tutto »

Un patto civico per voltare pagina in Lombardia

C’è da augurarsi che, sulla spinta delle primarie nazionali, anche la consultazione in Lombardia possa avere un buon successo. In ogni caso, è questo l’obiettivo verso il quale indirizzare gli sforzi perché domani partecipi un largo numero di persone per la scelta del candidato per la guida della Regione Lombardia. Le tappe di avvicinamento sono state percorse attraverso il confronto fra ...

Leggi tutto »

L’Italia sostenga la richiesta dell’ANP

gaza-woman

Quattro anni fa, in quei drammatici giorni che seguirono l’assedio di Gaza, lanciammo un appello dal titolo: “La questione morale del nostro tempo”. Rappresentava il tentativo non solo di uscire dalla spirale della guerra, ma anche dai rituali dello schierarsi con le parti in conflitto per provare a indicare una prospettiva diversa, capace di modificare il nostro sguardo su un ...

Leggi tutto »

La guerra senza soluzione del Medio Oriente

L’accordo trovato per la tregua, dopo otto giorni di scontri tra Israele e Hamas sulla striscia di Gaza, fa ben sperare: un obiettivo minimo, che è stato sollecitato anche dal Parlamento europeo con la risoluzione approvata a Strasburgo. Quello a cui abbiamo assistito in questa settimana è l’ennesimo, tragico capitolo di una guerra che non trova soluzione. Un conflitto che ...

Leggi tutto »

Il problema Siria è capire cosa ci toccherà dopo

Appresa la notizia della liberazione dei due italiani sequestrati in Siria in circostanze ancora da chiarire, continuano gli scontri nel Paese : le immagini di civili in fuga e di guerra in molte città siriane (l’ultima Aleppo) sono ormai all’ordine del giorno. Tutti stanno aspettando che accada qualcosa che segni un cambio di passo rispetto ai sedici mesi che hanno caratterizzato ...

Leggi tutto »

Risultati del Consiglio Europeo

conseildeurope

Il summit del Consiglio europeo, che si è tenuto il 28 e 29 giugno 2012, ha portato a risultati positivi, soprattutto grazie al riconoscimento della necessità di coniugare il consolidamento fiscale alla crescita dei Paesi europei. Grazie ad un lavoro di coordinamento fra i vari capi di stato e di governo membri del PSE, al ruolo chiave giocato dal nuovo ...

Leggi tutto »

Calcio, Europa e politica

uefa2012

Mentre in Italia imperversa la vicenda del calcio-scommesse con tutta la sua influenza negativa sullo sport più seguito ma sempre meno amato dagli italiani,  ci sono due fatti legati al mondo del pallone che si intrecciano con l’Europa e la Politica.Il primo riguarda il campionato Europeo che si sta giocando in queste ore in Polonia e Ucraina, ed il secondo ...

Leggi tutto »

Processo in Tunisia: la libertà di stampa deve essere rispettata

Bettaieb blogger tunisino

Il Gruppo S&D al Parlamento Europeo esprime la profonda inquietudine per la sorte del giornalista e blogger tunisino, Ramzi Bettaieb, che dal 28 maggio ha intrapreso uno sciopero della fame per protestare contro le restrizioni alla libertà di opinione esercitate dai poteri pubblici.Attraverso la sua azione, Ramzi Bettaieb intende esprimere la sua opposizione alle restrizioni che subisce la stampa, in ...

Leggi tutto »

Francia e Grecia: i due volti del voto europeo

drapeaurope

La vittoria di Hollande nelle elezioni francesi è il segno di un grande cambiamento che può influire positivamente sull’insieme dell’Europa. Un cambiamento che non ha nulla di ideologico, ma che è fondato su programmi e proposte concrete per affrontare una crisi economica e finanziaria severa che coinvolge l’intero nostro continente. 

Leggi tutto »

La Storia siamo Noi

marco biagi

Antonio Panzeri interviene nel corso della puntata dedicata al lavoro Mercoledì 14 marzo, alle ore 21:00 andrà in onda su Rai 2 “La Storia siamo Noi”, con una puntata monografica dedicata al lavoro.La trasmissione sarà suddivisa in due parti. La prima prevede un’intervista a due con Giovanni Minoli e Susanna Camusso. Alle ore 21:45 inizierà invece la seconda parte, dedicata ...

Leggi tutto »

Quell’accendino che diede fuoco al Maghreb

scontri-egitto

Sidi Bouzid un anno dopo ricorda il suo martire.In questo paese nel sud della Tunisia, un anno fa, un ragazzo di 27 anni, Mohamed Bouazizi, si ferma davanti al governatorato con in mano una tanica di benzina e un accendino. In pochissimi istanti si dà fuoco come atto di protesta. Morirà qualche giorno più tardi, il 4 gennaio 2011, nell’ ...

Leggi tutto »