All’UE il compito di compito di colmare il vuoto della leadership americana

L’Europa deve colmare il vuoto lasciato dalla leadership americana quando si tratta di difendere i diritti umani in tutto il mondo. È stato questo lo spirito che ha mosso la visita compiuta dalla delegazione S&D a Washington di cui ho fatto parte.

La delegazione ha viaggiato verso gli Stati Uniti in un momento cruciale: assistiamo a sempre più a comportamenti da parte della leadership americana che minacciano gran parte dell’ordine internazionale basato sulle regole che sono state istituite dopo la Seconda guerra mondiale. Solo una settimana fa, gli Stati Uniti si sono ritirati dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, il più importante organo per i diritti umani del mondo. Questo è stato solo l’ultima mossa da parte dell’Amministrazione Trump per segnare il suo crescente distacco dalle organizzazioni e dagli accordi internazionali.

Insieme agli europarlamentari Soraya Post e Wajid Khan, abbiamo incontrato membri di Ong, del Congresso degli Stati Uniti, think tank oltre ad attuali ed ex funzionari dell’amministrazione statunitense. Il punto centrale di tutti questi incontri sono sempre stati i diritti umani, l’immigrazione, compresa l’ultima decisione di separare i bambini dalle loro famiglie, i diritti dei lavoratori, i diritti riproduttivi delle donne e i diritti delle minoranze e della comunità LGBTI.

Oggi, gli Stati Uniti si trovano ad affrontare sfide senza precedenti in termini di diritti umani e in termini di qualità della democrazia stessa. Questa è la conseguenza delle nuove politiche interpretate dal presidente americano. Per questi motivi, penso che il compito dell’UE, nel contesto delle relazioni transatlantiche, dovrà essere ridefinito. L’UE deve garantire lo spazio appropriato per tutte le politiche che richiamano i diritti umani, nei suoi rapporti con gli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.